Il cibo come alleato

Molti studi hanno confermato l’importanza di una dieta salutare mantenuta con costanza nel tempo, per ridurre l’infiammazione nel lungo periodo. La tradizionale Dieta Mediterranea (DM), considerata patrimonio dell’UNESCO, è ritenuta il regime alimentare più sano ed equilibrato a livello scientifico: è caratterizzata dall’abbondanza di frutta, verdura, vegetali in generale e cereali, con l’olio extravergine d’oliva come migliore fonte di grassi e un consumo adeguato di pesce, carne, uova e prodotti caseari; infine, le fonti di grassi saturi vengono poco contemplate, mentre viene considerato importante un moderato consumo di vino.

La Dieta Mediterranea è associata con una riduzione del rischio di malattie cardiovascolari, metaboliche, oncologiche e infiammatorie croniche. Una delle più accreditate ipotesi di questa associazione è dovuta all’elevato contenuto di componenti benefici, come antiossidanti e polifenoli, presenti in abbondanza nella Dieta Mediterranea, i quali svolgerebbero un importante ruolo antinfiammatorio.

La valutazione dello stato nutrizionale e della composizione corporea e le modifiche dello stile di vita dovrebbe essere una componente integrale del trattamento dei pazienti affetti da psoriasi.

Rivolgiti al tuo dermatologo,
in caso tu non abbia un dermatologo di riferimento, puoi trovare QUI il centro più vicino a te.

Ecco un elenco di alimenti da includere in modo adeguato nella sua alimentazione quotidiana, sulla base dei principi della dieta Mediterranea:


ALIMENTI DA CONSUMARE CON MAGGIORE FREQUENZA

- Pesce azzurro ricco di acidi grassi polinsaturi omega-3 (sardine, alici, acciughe, tonno, sgombro, salmone, branzino, orata), preferendo pesce pescato in mare piuttosto che proveniente da allevamenti intensivi.
- Tagli di carne magri.
- Cereali a chicco intero e integrali (provando anche i cereali alternativi che si conoscono di meno, tra cui quinoa, grano saraceno, miglio ecc.)
- Legumi (lenticchie, ceci, fagioli, piselli, ecc.), da consumare anche frullati o passati se non vengono tollerati interi dall’intestino.
- Verdura e frutta di vari colori e di stagione ricchi di vitamine, minerali e antiossidanti.
- Frutta secca a guscio (senza esagerare con le porzioni).
- Olio extravergine d’oliva per cucinare e condire a crudo.
- Olio di semi di lino e semi di lino tostati per aggiungere gusto e nutrienti ai piatti, spezie ed erbe aromatiche

ALIMENTI DA CONSUMARE SALTUARIAMENTE

- Alimenti ricchi di grassi saturi (carni rosse grasse, formaggi grassi e stagionati, burro, strutto, oli vegetali idrogenati come cocco e palma, prodotti confezionati, gelati e alcuni dolciumi).
- Cereali e farine raffinate e lavorate (preferire quelle integrali, o comunque il cereale a chicco intero che non viene privato delle sostanze nutrienti per diventare “brillato o perlato”)
- Alimenti ricchi di sale (snack salati, salse, salsa di soia, dado da cucina, conserve sotto sale, sott’aceto, affettati, formaggi stagionati ecc.) e in generale attenzione nell’utilizzare troppo sale per condire e cucinare.
- Alimenti ricchi di zuccheri semplici a elevato indice glicemico (zucchero puro, miele, marmellata, dolci in generale, bevande zuccherate ecc.)
- Burro, strutto, margarine vegetali lavorate.
- Olio di semi per cucinare (si consiglia sempre l’olio d’oliva, meglio se extravergine e al massimo l’olio d’arachide per la frittura).
- Peperoncino


In commercio esistono anche molti prodotti da forno classici arricchiti con omega-3 o vitamine. Per quanto riguarda gli integratori, prima di assumerli si consiglia di chiedere sempre al proprio medico curante.

Rivolgiti al tuo dermatologo,
in caso tu non abbia un dermatologo di riferimento, puoi trovare QUI il centro più vicino a te.


PRINCIPALI NUTRIENTI ANTINFIAMMATORI E ANTIOSSIDANTI PRESENTI NELLA DIETA MEDITERRANEA

SOSTANZA

ALIMENTO

Isoflavoni

Soia

Flavoni

Cipolla, mela, uva, broccoli, limone, oliva, sedano, prezzemolo, agrumi

Acidi fenolici: caffeico – ferulico – gallico

Frutti, vegetali, caffè – crusca – mango e frutti di bosco

Antocianine

Uva nera e vino rosso, frutti rossi

Flavonoli: catechine e quercitine

Mele, tè verde, vino, cioccolata, cipolle

Flavanoni

Agrumi

Carotenoidi: licopene

Pomodoro, albicocche, papaya, pompelmo

Resveratrolo

Vino

Vitamina C (acido ascorbico)

Agrumi, ribes, mirtilli, fragole, kiwi, lamponi, melone, pomodori, peperoni, broccoli, spinaci, cavolfiori, patate
Latte vaccino

Vitamina A (retinolo)

Fegato
Burro, latte e formaggi
Rosso d’uovo
Tonno

Vitamina D – D2 e D3 – (calciferolo)

D3:
Salmone, tonno, sgombro
Carne di maiale e vitello
Tuorlo d’uovo
Latte e derivati
Fegato
D2:
Verdure verdi e Funghi

Vitamina E (tocoferolo)

Germe di grano
Olio di semi, Olio d’oliva
Frutta secca (nocciole, noci, mandorle, pinoli)
Vegetali a foglia verde
Avocado

Zinco

Carne rossa e Fegato
Tuorlo d’uovo
Pesce e frutti di mare
Formaggi
Legumi e cereali integrali

Selenio

Pesce e Frutti di mare
Carne rossa
Tuorlo d’uovo
Legumi secchi
Burro, latte e formaggio
Cereali integrali


Ovviamente oltre al controllo del cibo, un altro alleato è il controllo del peso: una condizione di sovrappeso e soprattutto obesità, peggiora lo stato infiammatorio della malattia.

A cura della dott.ssa Marilisa Caraccia – Dietista ANDID

psoriasi, alimentazione, dieta, ricette

MAPPA CENTRI PSO

Rivolgiti al tuo dermatologo, in caso tu non abbia un dermatologo di riferimento, puoi trovare QUI il centro più vicino a te. Attivando la funzione di geolocalizzazione sarà visualizzato in automatico il centro più vicino a Lei.

L’inserimento dei centri é ancora in corso e viene costantemente aggiornato.

Per garantire un servizio puntuale al paziente e ai suoi familiari, invitiamo i responsabili dei Centri o loro delegati, a volerci inviare le informazioni relative ad un Centro non presente all’interno del sito o ogni qualvolta ci siano modifiche al seguente indirizzo lillyitalia@lilly.com

Referenze

  1. Barrea L.,Nappi F., Di Somma C. et al. Environmental Risk Factors in Psoriasis: The Point of View of the Nutritionist. International Journal of Environmental Research and Public Health. 2016
  2. Barrea L., Macchia P.E., Tarantino G. et al. Nutrition: a key environmental dietary factor in clinical severity and cardio-metabolic risk in psoriasis male patients evacuate by 7-day food-frequency questionnaire. J Trand Med. 2015
  3. Bach-Faig A., M Berry E., Lairon D. et al. Mediterranean diet pyramid today. Science and cultural updates. Public Health Nutrition. 2011
  4. Rossi Pier Luigi. (2014) “Dalle calorie alle molecole. Il nuovo orizzonte nel controllo del peso”. Aboca Edizioni. Pag.: 93.
  5. Roggi C, Turconi G. (2009) “Igiene degli alimenti e nutrizione umana – La sicurezza alimentare”. EMSI Seconda edizione. Pag.: 473-475, 494, 508, 509, 511, 512.
  6. Zangara Aldo, Zangara Andrea, Koprivec D. (2014) “Dietologia. Alimenti, Alimentazione nel sano e nel malato, Integratori”. PICCIN. Pag.: 17-26, 49-50, 52-53.
  7. Jensen P., Christensen R., Zachariae C. et al. Long-term effects of weight reduction on the severity of psoriasis in a cohort derived from a randomized trial: a prospective observational follow-up study. The American Journal of Clinical Nutrition. 2016